Il vizio di piacere a tutti che condanna all’immobilismo

1901212_10152661029904899_1790506927_n

In politica arrivare al potere non puo’ bastare perche` bisogna  essere anche in grado di cambiare le cose. Insomma il potere dovrebbe essere visto come mezzo e non come fine. Sinceramente penso che Renzi sia una macchina perfetta per prendere il potere ma non sia in grado di trasformare questo paese. I suoi discorsi in parlamento hanno confermato un suo vizio che lo avvicina molto a Berlusconi: il voler piacere a tutti senza prendere posizioni chiare su temi scottanti.

Questo ti puo’ anche far vincere le elezioni (purtroppo la ragione per cui tanti lo hanno votato alle primarie) prendendo voti al centro (ovvero la massa di elettori senza un’idea precisa) e magari a destra ma poi ti condanna all’immobilismo una volta arrivato al potere.

Il piacere a tutti significa non avere una linea politica precisa, il tuo unico obbiettivo e` quello di avere il sostegno di piu’ persone possibile stando attento a non dire cose che possano essere divisive. Basta vedere i tanti della vecchia nomenklatura che si sono scoperti renziani (Fassino e Franceschini per esempio). Arrivare al potere senza  una linea politica chiara in comune ti condanna all’immobilismo.Si finisce a tirare a campare con i soliti provvedimenti annunciati con clamore  senza portare alcun cambiamento sostanziale in quanto:

A) Parlamentari e squadra di governo sono troppo disomogenei e l’unica politica possibile e` quella del compromesso che salva il governo ma non e` detto che salvi il paese. Gia’ il PD e’ un mosaico di correnti, se a questo aggiungiamo il NCD di Alfano ho paura che il governo si limitera’ a cambiamenti cosmetici senza incidere troppo.

B) Base elettorale disomogenea. Dato che vuoi piacere a tutti non prendi decisioni inseguendo l’ultimo sondaggio. Per tenere insieme la maggioranza e gli elettori eviti temi scotanti e scelte impopolari.

Il piacere a tutti non e` una caratteristica che contradistingue solo Renzi ma e’ stata la linea politica principe del PD. La via di uscita per il PD sarebbe quella di smettere di essere un “Catch-all party” (ovvero un partito che cerca di prendere voti da persone che la pensono in maniera diversa) e cercare di cambiare la cultura di questo paese.

La sinistra negli ultimi trent’anni non e’ stata in grado d’imporre nessun modello culturale vincente in grado d’imporre la propria visione di societa’. Prima, la natura elittaria ha fatto sottovalutare il pericolo dei modelli e dei valori inculcati nella testa degli italiani dalle tv commerciali; dopo, la voglia di far dimenticare un passato ideologico problematico ha finito per allineare la sinistra ai modelli culturali dominanti. Una volta persi i tratti culturali che ti differenziano, la politica diventa soltanto esercizio del potere. Nel momento che arriva una crisi economica insieme all’esigenza di cambiamento, chi ha inteso la politica solo come esercizio di potere si ritrova non solo sconfitto ma soprattutto incapace di reagire perche’ non ha una visione alternativa da proporre.

Il PD non sara mai in grado d’imporre un modello culturale perche’ e ‘ frutto di una fusione fredda di modelli culturali/politici diversi con il solo destino di proporre politiche frutto di compromessi al proprio Interno.  Bisogna tornare alle radici per proporre un’alternativa culturale valida basata su cio’ che ci differenzia: egualitarismo, diritti delle persone, ambientalismo, solidarieta’ etc etc. Questo puo’ solo avvenire con la scomparsa del PD. Forse non vinceremo le prossime elezioni ma almeno avremmo gettato i semi per per un paese che assomigli di piu’ a quello dei nostri sogni. Insomma tornare a fare politica per cambiare e non solo per vincere le elezioni.

Advertisements

Tags: , , , , , , , , ,

Trackbacks / Pingbacks

  1. Renzi e il PD sconfitti dal Renzismo | viamila18 - December 10, 2016

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: